Victor Pasmore

Etching Ideas
Opere originali in tecnica mista
2RC Roma

Senza titolo

1982

Punto di Contatto 2

1982

Green Darkness

1986

A cura di G.C.Argan

La 2RC è lieta di presentare per la prima volta undici opere originali dell’artista e caro amico inglese Victor Pasmore. Le opere in mostra, nascono tra gli anni ’85 e ’92 come idee per alcune incisioni realizzate con la Vigna Antoniniana e pubblicate dalla 2RC. Con l’evento si desidera ancora una volta porre omaggio all’artista inglese con cui la nostra stamperia ha avuto un lunghissimo periodo di collaborazione. Infatti fra la fine degli anni 60 sino al 1992, momento in cui l’artista è venuto a mancare sono state pubblicate 80 opere grafiche straordinarie.“..

Tra il purismo di Nicholson e il surrealismo visionario di Sutherland, Victor Pasmore, il terzo grande della pittura inglese, infila una terza via, di sintesi e non di compromesso. Dopo un bel passato figurativo nella scia di Sickert, è stato costruttivista, abbastanza vicino agli architetti di Archigram anche per la tensione critica e la volontà progettuale; ma l’autocritica implicita nel suo razionalismo l’ha guidato alla scoperta, in una linea affine a quella di Moore, di un senso più geologico e organico del reale. Razionale ed organico, geometrico e biomorfico non sono semantiche incompatibili, soltanto che la prima si fonda sull’idea, la seconda sull’ esperienza.

Con il passare degli anni e il progressivo decantarsi della poetica è giunto ad un simbolismo integrale, che compendia l’esperienza del proprio sé profondo e del mondo, della propria interiorità bio-psicologica e dell’ambiente. Dove tutto è simbolico, il simbolo non è più trascendimento, astrazione, metafora: la grande verità di Pasmore è l’identità totale di simbolo e immagine, di imagine e fenomeno, il simbolo-fenomeno è tutta la realtà.”

Valter e Simona Rossi
Valter, Simona e Eleonora Rossi
Mara Careddu e Simona Rossi