Arnaldo Pomodoro – Scultura e Opere Grafiche

1994

Sogno I

1994

Sogno II

1994

Sogno III

1994

Sogno IV

1994

Sogno V

1994

Sogno VI

1994

Sogno VII

1994

Sogno VIII

1994

Sogno IX

1994

Arrivo alle grandi opere grafiche che ho intitolate “Sogni” (sia che vengano poste orizzontalmente, come orbite, sia verticalmente come figure-corpi): e in esse, ritengo siano depositate sia le suggestioni dell’osso di seppia, con la sua straordinaria valenza elementare e pura ( che ha interessato tanto nel ’26 il grande poeta Eugenio Montale), sia l’immaginario che viene dato alla superficie del mare, dal suo moto, dalla sua spiaggia – e altri motivi, la veste, la ricezione della luce, il guscio stesso come scudo, l’icona assoluta di un “manto”, la proiezione fantastica della mente nel sonno.

Arnaldo Pomodoro

(La Frontiera del Primo Foglio n. 3)