Vigna Antoniniana

Via Cassia
Roma
Testo di Valter Rossi

L’insediamento della casa/studio al Casale Acquaviva e della Vigna Antoniniana Stamperia d’Arte sulla Via Cassia fu la soluzione ideale per rifare un programma che tenesse conto di poter riprendere con gli artisti il vecchio dialogo: poter lavorare in modo sereno e costruttivo con nuovi artisti e giovani studenti in Italia e in Cina.

Questo non ci impedì di continuare a produrre incisioni di grande dimensioni e impegnarci a fondo nella ricerca.

Dopo Jannis Kounellis e Pierre Alechinsky a seguire si stampò, con Arnaldo Pomodoro, il libro “sette frammenti” con i testi di Emilio Villa dal titolo: “l’uomo primordiale”, edizione per l’Associazione CENTO AMICI DEL LIBRO. 

E poi una nostra grandissima edizione, per dimensione: “Segni e Versi”, dove Arnaldo Pomodoro diede un grande spazio di lettura al suo grande amico Francesco Leonetti.

Nel 2010 le due complesse edizioni “Untitled” 2010 di Liu YE dopo il buono di stampa realizzato al dipartimento 2RCCAFA di Pechino l’edizione furono stampata a Roma.E anche la terza edizione “Pinocchio”, per la delicatezza delle acquatinta, non potevamo rischiare e fu stampata dai fedelissimi stampatori e amici: Raffaele Dorsogna e Adriano Corazzi sulla Via Cassia.

La cosa si ripete nel 2011 con Zeng Hao dove però stampammo alla 2RCCAFA tre delle cinque edizioni, per dare fiducia e confrontare il lavoro dei due atelier, Pechino e Roma, che fu positivo.

Poi ci fu un nuovo challange con Zhag Xiogang dove avviammo all’interno del suo studio una piccola stamperia,,vicino a Pechino, dove in tre settimane realizzammo, con l’artista, due serie di incisioni “Speechless” e “Lost Dreems series” 2013 che stampammo a Roma. Due cartelle di grande e raffinata qualità.